Il 7 luglio Apple “resetterà” il back-end dei dati nel CloudKit

Posted on

Apple ha avvisato gli sviluppatori che eseguirà una pulizia dei dati memorizzati nel CloudKit. Un intervento che interessa chi sta sviluppando app che usano funzioni dei futuri iOS 8 e OS X 10.10 Yosemite.

CloudKit-642x481

Apple ha avvisato gli sviluppatori che eseguirà una pulizia dei dati memorizzati nel CloudKit, il back-end scalabile che permette agli sviluppatori di non dover scrivere codice server e occuparsi della loro manutenzione. I dati sono quelli della libreria foto iCloud, Mail Drop e iCloud Drive. La Casa della Mela avvisa che il “wipe cleaning” potrebbe essere attivato con la prossima beta di iOS e altre volte ancora potrà essere successivamente fatto man mano che saranno rilasciate altre beta di iOS e OS X 10.10 Yosesmite.

L’operazione di manutenzione lato server sarà eseguita il 7 luglio e riguarderà tutti i database pubblici e privati di iOS 8 beta e della Developer Preview di OS X Yosemite. Foto e video memorizzati nella libreria foto iCloud rimarranno sui dispositivi originari e verranno automaticamente caricati di nuovo nella libreria foto iCloud. La funzione iCloud Drive potrà essere riattivata dal Setup Assistant dopo l’aggiornamento. I documenti di chi ha scelto di memorizzare i documenti su iCloud Drive, saranno automaticamente copiati su quest’ultimo.

iCloud Drive, lo ricordiamo, permette di archiviare e accedere ai file ovunque. È possibile archiviare, accedere e modificare in sicurezza documenti di ogni tipo da tutti i dispositivi dell’utente. Quando si apportano modifiche su un dispositivo, la versione più aggiornata del documento appare sugli altri dispositivi iOS, i Mac, i PC con Windows e sul sito www.icloud.com. Questa funzione porta la collaborazione fra app a un livello nuovo, offrendo l’accesso e la possibilità di lavorare sullo stesso file da app diverse. Libreria foto iCloud e iCloud Drive usano lo spazio di archiviazione iCloud dell’utente; i primi 5GB sono gratuiti.

Via